A dialogue about revolution, on Revolution Square.

On sunday I attended the last opposition meeting in Moscow, possibly the most original since the beginning of protests last december: the “Big White Circle”. You can find Pics everywhere on the web.  So I decided to post something else: a conversation I recorded accidentally on Revolution Square, beside Kremlin Walls, as the flash-mob ended with a Putin-like baloon flying to the sky. Brain storming among generations. Enjoy it.

– Guardate dappertutto com’è, in Siria e Libia… sono tutti giovani, gioventù! Lì non ci sono vecchi.  Ora voi giovani russi avete alzato la testa. Giusto, è fatta, queste manifestazioni sono solo l’inizio. E’ cominciata.

– L’importante ora è che non si stanchino. Che ci siano risultati determinati… perché se tutto si placa, sarà molto dura. Io sarò osservatore al voto per i comunisti…

(Grida della folla sullo sfondo: “Russia senza Putin! Russia senza Putin!”)

– Non tutto dipenderà dal voto (…) Un leader serve, in ogni caso. Non ce l’abbiamo ancora.

 – Ma e’ importante che i giovani si siano avviati in quella direzione…

– No, non serve un leader! Non uno solo… meglio 4 o 5 persone. Vi ricordate come fu con noi, quando ce lo permisero? Rischia di finire male. Ora sarà uguale… perciò è meglio avere tanti, diversi leader ora. Li elimineranno pian piano, uno alla volta, e alla fine ne resterà uno. Meglio averne più di uno ora, dividere il potere. (…) Ora le cose correranno veloci, sono i giovani a guidare… tutto sarà rapido.

– Ma serve una testa. Quello che abbiamo in mano, è responsabilità di tutti. Speriamo non si stufino. E poi certo, qui a Mosca va bene, ma… cazzo, per Putin voterà la Russia!

– Quale Russia? Novosibirsk vota per Prokhorov! 

– No, per Ziuganov. 

– Per entrambi, ho chiamato oggi…

– Ma io intendo la Russia centrale, quelli li hanno così spaventati con la propaganda tv, con quelle storie del complotto occidentale… anche quelli incerti ora hanno così paura che… voteranno per Putin.

– Ma è importante che  ci siano molti semi e chicchi, anche sporchi… e poi dalla cernita, automaticamente nel vaglio uscirà fuori il grano buono.

– Ma io temo che non ci sia rimasto molto tempo…

– No, Putin ora verrà eletto, è chiaro. (…) Ma sotto Putin, al contrario, proprio la sua dirigenza farà nascere una nuova classe dirigente…

(Grida della folla sullo sfondo: “Russia senza Putin! Russia senza Putin!”)

– E noi, che strategia useremo?

– Beh, a quel punto, tutto dipenderà dai giovani.

Leave a comment

Filed under Mass, Culture & Society, Russia/ ex Soviet Space

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s