Pausa per ferie.

This slideshow requires JavaScript.

Il blog va in vacanza per un po’ – tanto siete abituati alla mia latitanza ). Vi lascio con le ultime impressioni dal campo dissidente, che si sposta in provincia. Per La Stampa è uscito oggi un mio reportage in merito da Smolensk: i volontari della BMP di Navalny che diffondono il pensiero antagonista nella Russia (più o meno) profonda. L’ultima tappa invece si chiama Gagarin: nome simbolico, 150 km da Mosca, un piccolo villaggio di 28mila abitanti, con il lento trenino elettrico ci si arriva in 3 ore. Qui Putin alle ultime elezioni ha preso il 59%. E qui qualche giorno fa alcuni attivisti dell’opposizione da Mosca si sono recati in missione con pacchi di volantini per spiegare, distribuendoli letteralmente porta a porta, cosa non gli piace dell’attuale governo (foto in alto, e qui un resoconto in russo). Una settimana prima altri oppositori avevano scritto 100mila lettere agli abitanti della regione di Krasnodar sulla politica locale. Secondo qualcuno, ormai si comportano come una setta religiosa. Non poche le critiche. E non poche le critiche e i dubbi contro l’ultimo passo del blogger Navalny, l’ingresso nel consiglio di amministrazione di Aeroflot, visto da alcuni come una cooptazione nelle file del potere (nonostante l’investitura venga da parte dell’oligarca Lebedev, proprietario di Novaia Gazeta che aveva visitato anche l’oppositore in carcere a dicembre). «In breve, Navalny è finito – scrivono alcuni blogger russi – la sua decisione avrà un effetto molto negativo sul movimento di protesta. Non era forse un progetto del Cremlino fin dall’inizio?». Devo dire che anche io comincio a nutrire forti dubbi. Prossimo appuntamento con le proteste in Russia, a metà settembre. Ma prima spero di deliziarvi con Grande Oriente & co. E un po’ di ufficialità, ci vuole visto l’andazzo. Buone ferie intanto.

1 Comment

Filed under Mass, Culture & Society, Russia/ ex Soviet Space

One response to “Pausa per ferie.

  1. Gentile Sig.ra Lucia Squeglia,
    vivo a Torino, sono un’attrice e vorrei mandarle una email privata di invito ad un lavoro che stiamo realizzando sulla guerra del Kosovo del 1999 al Teatro Stabile di Torino in collaborazione con Biennale Democrazia. Leggo
    di lei e quindi mi è nato il desiderio di contattarla. Complimenti per il suo blog.La mia email francesca@labperm.it o quella della mia compagnia info@labperm.it Il sito della compagnia http://www.labperm.it
    Cordiali saluti
    Francesca Netto

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s